L’Atlante del patrimonio naturalistico della Regione Piemonte

giardini Asti

Una recente pubblicazione censisce oltre 850 giardini della regione Piemonte, dove spuntano anche interessanti perle seminascoste; come il Roseto della Sorpresa dei giardini di Asti.

Pubblicato con il patrocinio della Regione Piemonte e dei Musei Torino Piemonte, l’Atlante dei giardini del Piemonte presenta oltre 850 giardini, tra pubblici e privati, tra i quali non mancano le perle nascoste della regione, come il Roseto della Sorpresa dei giardini di Asti. Il volume si presenta come un resoconto visivo del patrimonio botanico della Regione, illustrando con oltre 300 fotografie giardini pubblici e privati, Parchi Storici, Artistici e Pubblici, giardini delle Abazie e Residenze Reali, oltre all’indicazione dei sentieri e strade naturalistiche. Una puntuiale mappatura del complesso naturalistico della Regione che presenta moltissimi punti di grande interesse nazionale, coadiuvati da siti decisamente più nascosti, ma che conservano il fascino dei giardini piemontesi.

Tra i giardini di Asti, ad esempio, oltre all’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano e gli splendidi giardini del Comune di Castellalfero, viene riportato il Roseto della Sorpresa dell’omonima Residenza Privata.

Un lavoro di studio di grande valore per chi si trova, come Arte Verde, a curare il patrimonio naturalistico e paesaggistico della Regione, con particolare attenzione per l’area geografica del astigiano e per i giardini di Asti in particolare, da sempre all’attenzione di Arte Verde nella manutenzione e nella progettazione dei parchi verdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *